LUNATICI

venerdì 29 aprile 2011

altro che chiodi di garofano

C'era una volta un bambino molto nervoso.
Il padre gli consigliò di piantare un chiodo al muro ogni volta che perdeva la pazienza.
Il primo giorno ne piantò 37.
Il bambino sconvolto dal numero dei chiodi che aveva messo cominciò a controllare i nervi,
fino a che arrivò il giorno che non ne piantò neanche uno.
Tutto contento andò dal padre che lo invitò a togliere uno per uno tutti i chiodi...
ed insieme osservando il muro gli disse :
''figlio mio ogni volta che insulti qualcuno lasci ferite come questi buchi, non importa quante volte ti viene concesso il perdono, la ferita rimarrà sempre,  le ferite che provocano le parole uccidono così come lesione fisiche...!''

4 commenti:

MrJamesFord ha detto...

Bell'insegnamento, anche se la nostra Natura di umani ci porterà sempre a dedicarci ai chiodi.

La cosa migliore, secondo me, è cercare di fare il meglio per resistere ai propri buchi e procurarne il meno possibile agli altri.

;Mel.© ha detto...

Avevo trovato questo racconto anche su facebook! E' davvero bello, e quoto MrJames dicendo che è un bell'insegnamento!

Luna ha detto...

che dire! avete raione tutti e due! :)

liber@discrivere ha detto...

Splendido!